Renzi lancia l’avvertimento a Conte: “Sì alla Legge di Bilancio, ma governo decida cosa fare da grande”

Stampa

“Dal rispetto delle forme democratiche, del bicameralismo deriva una credibilità delle istituzioni che rischia di essere messa a dura prova. Non smetteremo di chiedere che ci sia il rispetto in tutte le forme istituzionali, dai Servizi segreti alle regole per approvare la legge di bilancio. O il Senato rischierà di essere distrutto”.

Così ha dichiarato il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, durante la sua dichiarazione di voto in Senato prima della votazione della manovra.

Poi aggiunge: “A chi ci viene a dire ‘Siete irresponsabili perché mettete in discussione la stabilità, rispondo che ho lavorato perché si proseguisse l’esperienza di legislatura perché pensiamo sia un valore la stabilità, ma c’è una differenza epocale tra la stabilità e l’immobilismo. Come in una bicicletta l’equilibrio si tiene se ci si muove o l’immobilismo fa terminare la vita della legislatura. Ecco perché abbiamo chiesto chiarezza”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur