Renzi allo studente che ha bigiato la scuola: “Non posso falsificare la giustificazione, se lo facessi chissà cosa accadrebbe”

WhatsApp
Telegram

All’apertura della quinta giornata di lezioni della scuola Pier Paolo Pasolini del Pd, a Milano, c’è stata una scenetta divertente.

Il segretario del partito, Matteo Renzi, si è rivolto con una battuta a un giovane appena iscritto, Federico.

Il ragazzo di San Donato, che ha compiuto 16 anni ad agosto, per assistere alla lezione ha ‘saltato’ la scuola che frequenta, il terzo anno del liceo classico.

“Non ti posso firmare io la giustificazione – ha scherzato Renzi – immaginatevi se lo facessi cosa potrebbe accadere. Se oggi si falsificassero solo le giustificazioni, sarebbe un passo in avanti”

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito