Rendimento scolastico, i nati in settembre ottengono migliori risultati

WhatsApp
Telegram

L’Università di Toronto ha condotto, insieme a quelle della Florida e della Northwestern University, uno studio sulla relazione tra età anagrafica e rendimento scolastico.

Secondo i dati ricavati dallo studio, emerge che, nei Paesi in cui la scuola ha inizio a settembre, i bambini nati in tale mese hanno un rendimento migliore rispetto a coloro i quali sono nati nel mese di agosto.

Lo studio, come riferisce il Corriere della Sera, è stato condotto su un campione di un milione di studenti, nati tra il 1994 e il 2000, frequentanti la scuola pubblica in Florida.

Dai test somministrati ai ragazzi inizialmente è emersa una differenza di 0,2 punti, differenza che è aumentata nel corso della carriera scolastica.

Lo studio, infine, ha mostrato che i bambini nati nel mese di settembre non solo raggiungono migliori risultati a scuola, ma avranno più probabilità di iscriversi all’Università e trovare un buon lavoro.

I risultati sopra riportati, in conclusione, derivano dal fatto che gli studenti presi in esame hanno iniziato la scuola“essendo relativamente più grandi rispetto ai compagni”.

La differenza d’età, insieme ad altri fattori, è determinante anche in Italia, per cui i bambini più piccoli, ossia quelli che vengono inscritti con anticipo alla scuola primaria, faticano di più rispetto ai compagni.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti