Remunerazione prestazioni straordinarie Ata per attività estive 2020: le risorse stanziate sono superiori alle necessità delle scuole

WhatsApp
Telegram

Riunione in videoconferenza al Ministero dell’Istruzione tra i rappresentanti del Ministero e i sindacati. Si è parlato anche della remunerazione prestazioni straordinarie per attività estive 2020 del personale Ata e per le attività Pia e Pai

Così come segnala la Flc Cgil, in un report pubblicato sul proprio sito, il Ministero ha provveduto a dare l’informativa sul monitoraggio, avviato presso gli USR, effettuato per quantificare le prestazioni lavorative svolte dal personale ATA nei periodi agosto-settembre 2020 e per poi poter erogare le risorse necessarie.

La rilevazione è ancora provvisoria, dal momento che alcune regioni non hanno inviato i dati completi, ma da una prima analisi risulta che le risorse disponibili (4,8 milioni di euro stanziati con il DL 104/2020) sono superiori alle necessità segnalate dalle scuole.

Infine in confronto si è rivolto all’utilizzo di ulteriori risorse (13,8 milioni di euro) derivanti dalle modalità di svolgimento degli esami di Stato nel 2020 durante l’emergenza sanitaria e destinate, ai sensi della legge 41/2020, a remunerare le attività svolte da tutto il personale per il recupero degli apprendimenti ad inizio dell’a.s. 2020/21 (PIA e PAI). A queste risorse si aggiungono le economie (circa 1,1 milioni di euro) derivanti dal minor impiego delle risorse del Mof delle istituzioni scolastiche italiane all’estero.

WhatsApp
Telegram

Concorsi PNRR: prove scritte: 11-12 marzo infanzia e primaria, 13-19 marzo secondaria. Preparati al rush finale con EUROSOFIA