Remunerazione prestazioni straordinarie Ata per attività estive 2020: le risorse stanziate sono superiori alle necessità delle scuole

WhatsApp
Telegram

Riunione in videoconferenza al Ministero dell’Istruzione tra i rappresentanti del Ministero e i sindacati. Si è parlato anche della remunerazione prestazioni straordinarie per attività estive 2020 del personale Ata e per le attività Pia e Pai

Così come segnala la Flc Cgil, in un report pubblicato sul proprio sito, il Ministero ha provveduto a dare l’informativa sul monitoraggio, avviato presso gli USR, effettuato per quantificare le prestazioni lavorative svolte dal personale ATA nei periodi agosto-settembre 2020 e per poi poter erogare le risorse necessarie.

La rilevazione è ancora provvisoria, dal momento che alcune regioni non hanno inviato i dati completi, ma da una prima analisi risulta che le risorse disponibili (4,8 milioni di euro stanziati con il DL 104/2020) sono superiori alle necessità segnalate dalle scuole.

Infine in confronto si è rivolto all’utilizzo di ulteriori risorse (13,8 milioni di euro) derivanti dalle modalità di svolgimento degli esami di Stato nel 2020 durante l’emergenza sanitaria e destinate, ai sensi della legge 41/2020, a remunerare le attività svolte da tutto il personale per il recupero degli apprendimenti ad inizio dell’a.s. 2020/21 (PIA e PAI). A queste risorse si aggiungono le economie (circa 1,1 milioni di euro) derivanti dal minor impiego delle risorse del Mof delle istituzioni scolastiche italiane all’estero.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur