Regolamento supplenze ATA “vecchio” di vent’anni, sindacati chiedono modifiche

Stampa

Il regolamento delle supplenze ATA è il Decreto Ministeriale 430 del 13 dicembre 200. Un decreto che appare non più in linea con le esigenze che si vengono a determinare nelle scuole, obsoleto in alcuni punti. I sindacati richiedono alcune modifiche. In seno all’aggiornamento della terza fascia personale ATA si è parlato anche di incontri per la revisione del regolamento, ma poi la crisi di Governo ha interrotto i lavori. 

Il Regolamento è fondamentale per l’aggiornamento delle graduatorie,

“Le nuove graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia sostituiscono integralmente quelle vigenti nel triennio scolastico precedente e hanno validità per il triennio scolastico 2021/22, 2022/23, 2023/24, ai sensi dell’art. 5, comma 6, del Regolamento.”

ma si ritiene necessario apportare delle modifiche e delle precisazioni per es. per quanto riguarda le convocazioni.

Il Ministero ad es. con l’OM n. 60/2020 ha superato il precedente Regolamento delle supplenze per i docenti, che risaliva al 2007 e introdotto quelle modifiche che nel corso degli anni sono diventate strutturali ma che avevano bisogno di un fondamento normativo.

Nei prossimi mesi il discorso “regolamento supplenze Ata” diventerà sicuramente di attualità.

Cosa proporresti? Cosa non va dell’attuale regolamento? Puoi inoltrare le tue richieste a [email protected]

Stampa
Pubblicato in ATA

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur