Regione Siciliana, via libera a 22 milioni di euro per scuola digitale ed edilizia

Stampa

Sono appena stati pubblicati, sul sito dell’assessorato all’Istruzione e alla formazione professionale, gli Avvisi relativi all’acquisto e installazione di attrezzature e traffico dati, finalizzato alla valorizzazione della scuola digitale e per la riqualificazione degli ambienti scolastici, a garanzia della sicurezza e del distanziamento individuale, rispettivamente con una dotazione di 8,4 e 18 milioni di euro.

A darne comunicazione è l’assessore Roberto Lagalla: «Come anticipato a metà novembre, sono stati pubblicati gli avvisi per supportare economicamente le scuole statali di ogni ordine e grado nell’adeguamento alle normative di sicurezza anti Covid-19. Auspico pertanto un’ampia partecipazione da parte degli istituti scolastici, affinché possano usufruire ampiamente delle risorse messe loro a disposizione per intervenire positivamente sulla dotazione tecnologica e informatica delle aule, oltre che sulla sicurezza e sull’adeguamento dei loro edifici.

È necessario continuare a operare per garantire agli studenti, al corpo docente e a tutto il personale scolastico, le migliori condizioni possibili per l’espletamento della didattica in presenza e a distanza. Il processo educativo non deve arrestarsi, al contrario, deve individuare nuovi modelli di apprendimento e, per quanto possibile, procedere regolarmente».

Nel dettaglio, i 18 milioni di euro per interventi di edilizia leggera, finalizzati all’adeguamento delle aule destinate ad accogliere gli studenti, affinché possano essere garantite le norme di sicurezza anti-Covid. Gli importi assegnati alle scuole statali saranno erogati anche per numero di alunni, variando da un minimo di circa 12 mila euro, per 100 alunni, fino ad un massimo di circa 50 mila euro, per oltre i 2.500 studenti.
In riferimento, invece all’acquisto di attrezzature, programmi informatici e traffico dati, 8,4 milioni di euro sono destinati alle scuole statali di ogni ordine e grado; questi saranno assegnati a ciascun istituto in relazione anche al numero di studenti iscritti: con un minimo di 100 alunni l’importo spettante è intorno ai 4 mila euro, fino a un massimo di 22 mila per istituti con oltre 2.500 alunni.

Al fine della manifestazione di interesse, l’area del sistema informativo dedicata resterà aperta dalle ore 9 del giorno 11 dicembre alle ore 15 del 20 dicembre 2020, mentre per la presentazione delle domande, l’area del sistema informativo predisposta alla presentazione delle proposte e alla trasmissione dei piani, firmati digitalmente, resterà aperta dalle ore 9 del giorno 28 dicembre alle ore 15 del 12 gennaio 2021.

Infine, per poter supportare le istituzioni scolastiche statali, fornire chiarimenti in merito a eventuali dubbi e spiegare le procedure di attivazione dei contributi, il dipartimento regionale dell’Istruzione, dell’università e del diritto allo studio, e, nello specifico, il Servizio XI – edilizia scolastica ed universitaria, nei giorni 9 e 10 dicembre provvederà mediante webinar a esplicitare l’iter di partecipazione agli Avvisi e risponderà ad ogni quesito che le istituzioni scolastiche partecipanti vorranno porre.

A tal fine si richiede l’invio di una mail all’indirizzo istituzionale alla e-mail: [email protected], specificando in oggetto “Adesione webinar bandi scuole”.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese