La regione Piemonte rivedrà la legge sul veto alle scuole statali

Stampa

GB – Gianna Pentenero, assessore all’istruzione della regione Piemonte, ha annunciato che rivedrà la legge che permette alle scuole paritarie di vietare l’apertura di scuole materne statali nella stessa zona, come è successo nel caso di Bibiana, che si avvia comunque a soluzione.

GB – Gianna Pentenero, assessore all’istruzione della regione Piemonte, ha annunciato che rivedrà la legge che permette alle scuole paritarie di vietare l’apertura di scuole materne statali nella stessa zona, come è successo nel caso di Bibiana, che si avvia comunque a soluzione.

Non tutte le forze politiche della regione concordano con questa decisione, anche se l’assessore ha chiarito subito che non sarà una norma punitivia per le scuole paritarie, ma sarà "norma ragionevole e sostenibile" e le paritarie non "saranno uccise".

Sono cinque i casi di scuole statali bloccate dalla norma: per due si è già trovata una soluzione, in quanto non metterebbero a rischio la scuola paritaria. Per gli altri 3 casi si sta cercando di risolvere tra Fism, comune e USR, con l’assessore che può solo mediare tra le parti.

Il centrodestra, che ha voluto la legge, la difende a spada tratta insieme alla Lega Nord, ma anche all’interno del centrosinistra c’è una spaccatura, solo 11 consiglieri su 25 hanno sottoscritto una mozione urgente firmata da SEL per la modifica della legge.

 

vedi anche

Scuola cattolica a rischio, a dirlo la Conferenza episcopale

 

 

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur