La Regione Lombardia istituisce per il 29 maggio la festa regionale lombarda. Cosa si insegnerà?

di Lalla
ipsef

di Marco Barone – La Legge Regionale 26 novembre 2013, n. 15 è composta da un solo articolo e tre commi:

di Marco Barone – La Legge Regionale 26 novembre 2013, n. 15 è composta da un solo articolo e tre commi:

"Art. 1 (Istituzione della Festa regionale lombarda)
1. La Regione Lombardia, in attuazione dell’articolo 1 dello Statuto d’autonomia, al fine di favorire la conoscenza della storia della Lombardia e di illustrarne i valori di cultura, di costume, di civismo, nel loro radicamento e nella loro prospettiva, istituisce il 29 maggio quale ‘Festa regionale lombarda’, ricorrenza della battaglia di Legnano del 29 maggio 1176, nella quale la Lega Lombarda sconfisse l’esercito del Sacro Romano Impero Germanico.

2. La giornata di cui al comma 1 è occasione per diffondere la conoscenza dei relativi fatti storici presso i giovani delle scuole lombarde di ogni ordine e grado.

3. Dall’attuazione della presente legge non derivano nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica. "

La cosa interessante di questa iniziativa è capire cosa si dovrà, chi lo vorrà ovviamente nel nome della libertà d’insegnamento, insegnare a scuola per la festa regionale lombarda.. I fatti risalgono al 29 maggio del 1176 quando avvenne uno scontro casuale, non pianificato strategicamente, tre le truppe della Lega Lombarda e l’esercito imperiale di di Federico Barbarossa. A quella battaglia da un lato fa riferimento l’inno di Mameli lì quando recita «Dall’Alpi a Sicilia dovunque è Legnano» e Legnano insieme a Roma è l’unica città ad essere citata nel canto ufficioso degli italiani, visto e rilevato che in Italia non esiste a livello normativo l’inno ufficiale. Dall’altro lato però a quell’evento si ricollega la figura leggendaria e priva di alcun fondamento storico quale quella di Alberto da Giussano che è il simbolo elettorale e culturale della Lega Nord. E ciò non è cosa da poco conto visto e rilevato che, come è noto, Roberto Maroni è presidente della Regione Lombardia. Dunque quella legge è una sorta di espediente finalizzato ad di introdurre la cultura leghista, con i suoi simboli, nella scuola pubblica italiana nella regione Lombardia?

L’articolo originale

Versione stampabile
anief
soloformazione