Regione Lombardia: 59 milioni di euro alle paritarie

Stampa

La Regione Lombardia vuole garantire allo studente il diritto di scegliere la scuola che ritiene più adatta per la sua formazione e istruzione.

Per questo motivo ha messo in bilancio 59 milioni di euro da destinare alle scuole paritarie, così ripartiti: 24 milioni serviranno come contributo per coprire le spese di iscrizione alla scuola privata; i rimanenti 7 milioni saranno destinati ad aumentare le retribuzioni dei docenti.

La popolazione studentesca è formata a 230 mila giovani. Attilio Fontana, governatore della Regione ha detto: “Crediamo nell’importanza di sostenere economicamente la libertà delle famiglie di scegliere i percorsi educativi per propri i figli. Una famiglia che può contare su un contributo sicuro è incentivata a fare scelte più libere. Ugualmente siamo convinti che sia giusto premiare gli studenti meritevoli e sostenere le famiglie con figli disabili”.

Secondo l’impostazione del governo lombardo, questa operazione proseguirà con altri interventi da destinare ai percorsi di Istruzione e Formazione Professionale, agli Istituti Tecnici  Superiori e ai corsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore con uno stanziamento complessivo per 300 milioni di euro.

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia