Regionalizzazione scuola, Floridia (M5S) dice no: “Sarebbe una gravissima e pericolosa deriva”

WhatsApp
Telegram

“Neanche il tempo di cominciare e già la Scuola è nel mirino di questo governo. Come? Minando il sistema unitario e nazionale dell’istruzione pubblica per fare un regalo a una manciata di governatori leghisti. Se fosse confermato quanto si legge sui giornali su un progetto di autonomia differenziata che prevede la possibilità di “regionalizzare” la scuola, sarebbe una gravissima e pericolosa deriva per la scuola. Ci opporremo in ogni modo”.

Così la capogruppo del Movimento 5 Stelle in Senato Barbara Floridia in un post su Facebook.

La scuola pubblica va difesa e rafforzata, prosegue l’ex sottosegretaria all’Istruzione, sostenendo chi raggiunge i risultati migliori ma lavorando convintamente per colmare i divari territoriali ancora enormi che ci sono nel nostro Paese”.

E ancora: “Frammentare il sistema di istruzione significa al contrario indebolire la scuola pubblica, picconare l’unità della nazione e soprattutto aumentare ancora di più le disuguaglianze. Il Movimento 5 Stelle sarà al fianco del mondo della scuola per fermare questo progetto scellerato“.

Autonomia differenziata scuola, ecco il piano del governo: dal 2024 processo “separatista” per l’Istruzione? Sindacati pronti all’attacco. BOZZA Legge Calderoli [PDF]

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur