Regionalizzazione: interessa docenti neoassunti, Presidi ma anche docenti già di ruolo. L’ultima bozza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’ultima bozza del progetto di regionalizzazione della Regione Veneto contiene delle significative differenze rispetto alle precedenti. Le anticipazioni

Dirigenti Scolastici

Secondo l’ultima bozza, i Dirigenti Scolastici diventerebbero da subito dipendenti regionali, con un ruolo creato ad hoc.

Docenti neoassunti e supplenti

Stessa sorte per docenti neoassunti e supplenti

Docenti già in ruolo

In un primo tempo si era detto che la loro titolarità sarebbe rimasta a livello centrale, ma adesso sembra che anche a loro si voglia far scegliere se diventare o meno dipendenti regionali.

Naturalmente quest’ultimo è il capitolo più delicato, in quanto riguarda il numero maggiore di docenti.

Al momento non si parla ancora di cifre, ma si pensa che gli incentivi che la regione potrebbe assicurare ai propri docenti potrebbero arrivare fino a 400 euro in più rispetto alla media attuale degli stipendi statali.

Bussetti: ok alla regionalizzazione

Il progetto di regionalizzazione incontra il favore dell’attuale Ministro dell’istruzione. Secondo il Ministro si tratta di un’operazione che migliora l’efficienza del sistema e pertanto va sostenuta.

Scarica la bozza completa della regione Veneto

Scarica bozza regione Lombardia

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione