Regionalizzazione il 26/6 al CdM, doppio no dei sindacati il 25 e 26

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Mercoledì 26 giugno il testo di legge sulla regionalizzazione potrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri.

La Lega spinge per l’approvazione della legge, forte dei voti conquistati alle scorse elezioni europee.

Il M5S sembra spaccato sulla questione: Luigi di Maio ha parlato di “un grande piano per il Sud” e quindi sembra aperto all’autonomia differenziata solo se il piano ci sarà.

Molti deputati del Movimento invece parteciperanno alla manifestazione di domani 25 giugno alle 14 davanti a Montecitorio, a cui aderiscono:

Associazioni comitati e gruppi fb: Accademia nazionale Docenti, Donne a scuola, Professione Insegnante, Civesscuola, Per la Scuola della Repubblica, Illuminitalia ed il  Comitato Nazionale contro MOBBING-BOSSING SCOLASTICO (2007) O.N.L.U.S.

Pronto anche un flash mob per il giorno dopo, mercoledì 26 giugno, per continuare la protesta in piazza contro la regionalizzazione. Vi aderiscono le sigle sindacali FLC CGIL CISL FSUR UIL SCUOLA RUA EDERAZIONE GILDA -UNAMS SNALS CONFSAL.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione