Reggio Emilia: la Ragioneria non provvederà alla registrazione dei contratti art. 18 e 59 personale Ata

di Lalla
ipsef

UIL Scuola Reggio Emilia – La UIL Scuola di Reggio Emilia, interpellata più volte dal personale ATA interessato, a tutela dello stesso, si era espressa con delle perplessità che hanno trovato riscontro sia nella nota della Ragioneria Territoriale che nell’orientamento dell’ARAN..

UIL Scuola Reggio Emilia – La UIL Scuola di Reggio Emilia, interpellata più volte dal personale ATA interessato, a tutela dello stesso, si era espressa con delle perplessità che hanno trovato riscontro sia nella nota della Ragioneria Territoriale che nell’orientamento dell’ARAN..

(UIL Scuola Reggio Emilia 17 ottobre 2012 ) ……………………………….per ciò che riguarda l’art. 18 comma 3 del CCNL 2007 si ritiene che esso sia inapplicabile, nella fattispecie: l’aspettativa è disciplinata dall’art. 18 comma 3 del CCNL 2007 ai sensi del quale il dipendente è collocato in aspettativa, a domanda, per un anno scolastico senza assegni per realizzare, l’esperienza di una diversa attività lavorativa o per superare un periodo di prova.

La suddetta norma è applicabile solo allorché il dipendente voglia realizzare l’esperienza di una diversa attività! lavorativa presso altra amministrazione pubblica o ente pubblico diverse dalle Istituzioni Scolastiche o presso aziende private.

L’unica norma che permette al personale ATA di prestare una attività lavorativa in un profilo diverso è prevista dall’art. 59 del CCNL 2007, a sensi del quale, come detto, il personale ATA può accettare, nell’ambito del comparto scuola, contratti a tempo determinato di durata non inferiore ad un anno, mantenendo senza assegni , complessivamente per tre anni, la titolarità della sede……………………..

La nota della Ragioneria

Orientamento dell’ARAN: cosa significa "per un anno"? e per "altra attività lavorativa"

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare