Referendum, Chimienti (M5S): scuola decisiva, abolizione 107/15 è un “dovere”

WhatsApp
Telegram

L’on. Chimienti ha commentato, sul suo profilo FB, l’esito del Referendum, definendo la scuola il baluardo della Costituzione.

La Chimienti, infatti, ha attribuito alla scuola un ruolo fondamentale nella vittoria del “no” al Referundum, in quanto il partito guidato da Renzi ha attuato una riforma contro la volontà degli addetti ai lavori, distruggendo il nostro sistema di Istruzione.

La rappresentate del M5S, poi, si è spinta oltre, affermando che l’abolizione della Buona Scuola è un “dovere”.

Queste le parole dell’Onorevole:

“Il PD di Renzi ha distrutto la scuola spingendosi oltre le peggiori riforme berlusconiane. Lo ha fatto un anno e mezzo fa, contro tutti e contro tutto, dopo uno sciopero che ha visto scendere nelle piazze un milione di persone. Oggi la scuola è stata decisiva, è stata il baluardo della Costituzione. Perché la Costituzione e la Scuola non si assediano, non si “riformano” con i colpi di mano, con la violenza e con la divisione del Paese. Ora abbiamo un dovere: abrogare la Buona…”

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro