Reddito di cittadinanza, Morani (PD): abbasserà lo stipendio dei docenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Servono 4 miliardi per gli stipendi degli insegnanti. Parliamo di buste paga sotto i 1500 euro e di pensioni che non supereranno i 750 euro.”

Così scrive l’On. Alessia Morani (PD) su FB, e prosegue

Il governo dell’assistenzialismo trascura chi lavora e paga onestamente le tasse.
Chi si occupa dell’educazione dei futuri italiani va trattato con il massimo rispetto.
Nella manovra di bilancio del governo mancano i fondi per gli stipendi degli insegnanti! Proprio un bel cambiamento!

Stipendi più bassi dal 1° gennaio 2019

In realtà l’abbassamento dello stipendio del personale della scuola a partire dal 1° gennaio 2019 sarà dovuta alla perdita dell’elemento perequativo, finanziato dal Contratto solo fino a dicembre 2018.

Se non si troveranno correttivi in tal senso, ci potrà essere una reale perdita che, al di là del valore economico, è testimonianza della scarsa attenzione dello Stato nei confronti dei lavoratori. E dunque le parole della Morani, seppure legate ad una relazione non stretta, colgono nel segno.

Stipendio, quanto si potrebbe perdere dal 1° gennaio 2019

E non possono certo essere di consolazione le parole del Ministro Bussetti, che sogna stipendi da magistrati e medici per gli insegnanti italiani

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione