Reddito di cittadinanza, da oggi presentazione delle domande

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Da oggi possibile richiedere il reddito di cittadinanza fino al 31 marzo.

Lo precisa il Ministero del Lavoro spiegando che “il periodo di presentazione delle domande per essere inseriti nel programma dal mese di aprile, è compreso tra il 6 e il 31 marzo e che non c’è un criterio temporale per l’ammissione della domanda”. “È importante ricordare – si legge in una nota – che, prima della presentazione delle domande, sarà indispensabile aver richiesto l’ISEE ed esserne già in possesso. Infatti, questo indicatore è uno degli elementi fondamentali per verificare il diritto al beneficio che è legato anche a requisiti su cittadinanza, patrimonio immobiliare e finanziario e reddito dichiarato. “Entra dunque nel vivo – conclude la nota – il provvedimento fortemente voluto dal Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, il cui obiettivo è dare un aiuto per formarsi, trovare lavoro e per tornare attivi nella società”.

Cosa si può acquistare con la card

Con la card per il reddito di cittadinanza al momento si possono sostenere solo le spese già consentite con la carta acquisti, cioè beni alimentari negli esercizi convenzionati e spese in farmacie con lo sconto del 5%. Si possono anche pagare bollette di gas e luce. Possibile anche fare un prelievo in contanti e un bonifico mensile per mutuo o affitto. Il testo prevede però la possibilità per il ministero del Lavoro di individuare “ulteriori” categorie e si starebbe già studiando la possibilità di includere ad esempio l’abbigliamento.

Come ritirare la card

Le Poste suggeriscono dei ‘turni per lettera’, in ordine alfabetico, per presentarsi allo sportello a fare domanda del reddito di cittadinanza.

Si tratta di una suddivisione in una decina di giorni per evitare un afflusso straordinario nel primo giorno.

Con la comunicazione formale dell’Inps dell’accettazione della domanda si potrà ricevere via sms o mail l’indicazione precisa di luogo e data in cui potrà recarsi all’ufficio postale per andare a ritirare la carta che sarà consegnata insieme al Pin.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione