Recupero debito, a Trento ritornano esami dall’a.s. 2020/21

Stampa

Nella provincia di Trento non esistono esami di recupero di settembre, grazie ad una direttiva della Giunta datata 2008.

Ma a quanto pare per alcuni docenti andrebbero reintrodotti. Il professore di greco e latino Giovanni Ceschi ha pubblicato un post su Facebook sul reintegro degli esami e da qui il dibattito si è spostato sul giornale L’Adige. L’11 luglio scorso l’annuncio dell’assessore Bisesti sul ritorno agli esami in una riforma che partirà dall’anno scolastico 2020/21.

Il professor Enzo Bianchi, insegnante di scienze, si oppone agli esami ritenendoli classisti, perché le lezioni di recupero possono permettersele solo i ricchi e la scuola non è in grado di proporre corsi che siano altrettanto soddisfacenti.

Invece Laura Rubagotti, insegnante di inglese, ha predisposto un modulo on line per raccogliere firme a favore della riforma, al momento sono a quota 275 firme.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia