Recupero debiti: per il Collegio docenti a fine agosto, i genitori li vogliono a luglio. Chi decide, cosa ne pensi?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Collegio docenti delibera recupero debiti a fine agosto, genitori chiedono anticipo a luglio. E’ giusto rivedere la decisione? Qual è la normativa di riferimento.

Ci scrive un nostro lettore ” In un noto Liceo, in un collegio i docenti si sono espressi a maggioranza a favore del recupero dei debiti per fine agosto. Alcuni genitori ( degli alunni che avranno il debito) per poter organizzare le proprie vacanze, hanno chiesto ai docenti di rivotare affinchè la/e prova/e di recupero possa/no tenersi a metà luglio.”

Recupero debiti, entro quando

L’art. 4/6 del D.P.R. n. 122/2009 prescrive: “Nello scrutinio finale il consiglio di classe sospende il giudizio degli alunni che non hanno conseguito la sufficienza in una o più discipline, senza riportare immediatamente un giudizio di non promozione. A conclusione dello scrutinio, l’esito relativo a tutte le discipline è comunicato alle famiglie. A conclusione degli interventi didattici programmati per il recupero delle carenze rilevate, il consiglio di classe, in sede di integrazione dello scrutinio finale, previo accertamento del recupero delle carenze formative da effettuarsi entro la fine del medesimo anno scolastico e comunque non oltre la data di inizio delle lezioni dell’anno scolastico successivo, procede alla verifica dei risultati conseguiti dall’alunno e alla formulazione del giudizio finale che, in caso di esito positivo, comporta l’ammissione alla frequenza della classe successiva e l’attribuzione del credito scolastico”

Delibera collegio docenti su recupero debiti non sta bene ai genitori

I docenti avevano già opzionato la possibilità di poter programmare le verifiche del debito a luglio, ma l’avevano scartata con motivazioni di carattere didattico, ossia il lasso di tempo troppo breve tra la conclusione del corso di recupero e lo studio autonomo, con il rischio di una automatica promozione e l’annullamento del lavoro svolto, che ha bisogno di essere approfondito, ripassato e ripetuto anche autonomamente dallo studente.

E le ferie dei docenti?

Tra l’altro, alcuni docenti – in virtù della delibera del Collegio dei docenti – hanno già organizzato le proprie ferie estive. E’ corretto rinunciarvi per venire incontro alle richieste dei genitori? Si ricorda infatti che

il Consiglio di classe deve obbligatoriamente mantenere la medesima composizione di quello che ha preceduto le operazioni finali.

Chi decide

La decisione finale naturalmente, trattandosi di una questione puramente didattica, spetterà al Collegio docenti. Cosa ne pensi? E’ corretto rivedere una delibera del Collegio su richiesta dei docenti?

Recupero debiti scuola secondaria II grado: i casi previsti dalla normativa e la nostra consulenza

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione