Recupero apprendimenti post Covid: dalla regione Lombardia 6 milioni di euro per gli studenti più in difficoltà

Stampa

Dalla Regione Lombardia via libera al documento inerente “I criteri per la presentazione dell’offerta formativa per la costituzione del catalogo regionale delle attività di sviluppo o di recupero degli apprendimenti nell’ambito di percorsi di istruzione a seguito della pandemia da COVID 19″

Il finanziamento di progetti di recupero e di sviluppo degli apprendimenti è finalizzato ad evitare che le conseguenze culturali e relazionali delle misure di contenimento del contagio restino a carico delle famiglie e degli studenti.

Gli interventi dovranno affrontare il problema della povertà educativa, del disagio sociale o psichico e i problemi legati al blocco delle attività didattiche, sportive e di svago disposte dai provvedimenti emergenziali di contrasto alla pandemia da covid-19. Gli interventi avranno anche l’obiettivo di sostenere i giovani attraverso percorsi di istruzione e formazione in grado di favorire l’aggregazione e la socializzazione, l’espressione dei propri talenti e delle proprie potenzialità.

I destinatari sono gli studenti iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria (ovvero condotti entro il 21° anno di età) presso istituzioni scolastiche statali secondarie di primo grado o scuole paritarie secondarie di primo e secondo grado facenti parte del sistema nazionale di istruzione.

Per le attività di recupero o approfondimento degli apprendimenti saranno ammessi in via prioritaria coloro che:

  •  hanno evidenziato lacune dalle valutazioni formali dei docenti in uno o più settori disciplinari;
  • non sono stati ammessi agli scrutini finali nell’a.s. 2020/2021 e/o 2021/2022, a causa dell’elevato numero di assenze e/o del mancato raggiungimento degli obiettivi formativi previsti dal percorso scolastico;
  • hanno avuto non ammissioni alle classi successive a partire dall’a.s. 2017/2018 e fino all’a.s. 2021/2022;
  • al termine dell’anno scolastico 2020/2021 e/o 2021/2022 hanno avuto/avranno la sospensione di giudizio

Le attività saranno erogate entro il 31 dicembre 2022 a gruppi di massimo 8 studenti. Ci sarà un docente-tutor che sia anche responsabile della personalizzazione degli interventi di istruzione, educazione e formazione degli studenti, da condividere, monitorare e valutare con le famiglie.

Delibera regione

Stampa

Eurosofia avvia il nuovo ciclo formativo: “Coding e pensiero computazionale per la scuola del primo ciclo”