Recovery Plan, Brunetta: “Finito il tempo della Pa ammortizzatore sociale, del posto fisso come rendita di posizione”

Stampa

“Ieri sera il Pnrr è stato presentato in Cdm. Un momento storico della nostra vita repubblicana. Per la pubblica amministrazione sul piatto ci sono 1,67 miliardi suddivisi lungo le tre direttrici della riforma: accesso, buona amministrazione e competenze. L’Abc per ripartire”.

Lo scrive su Twitter il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta.

Il Piano “riconosce alla Pa il ruolo di architrave della ripresa del Paese, fattore abilitante per la crescita. Ci sono le risorse economiche, grazie ai fondi europei, e politiche, grazie al governo Draghi di unità nazionale, per una incisiva riforma del lavoro pubblico”.

Prosegue il ministro: “Abbiamo il dovere di rendere la Pa attrattiva per i giovani e per i migliori talenti, ridisegnando il reclutamento, i profili professionali e i percorsi di carriera. Il Pnrr permette il ricambio generazionale e l’ingresso nelle amministrazioni delle ‘professioni del futuro’. È finito il tempo della Pa ammortizzatore sociale, del posto fisso come rendita di posizione. Abbiamo bisogno di civil servant motivati, valorizzati e ben pagati per scongiurare il rischio di un blocco resistente a qualsiasi cambiamento”.

Infine aggiunge: “Qualificare, semplificare e digitalizzare: oggi è possibile. Non sprechiamo questa occasione irripetibile”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur