Recovery Plan, Azzolina: progetti su edilizia scolastica e formazione permanente

Stampa

Sono vari gli obiettivi a cui andrebbero destinati i soldi del Recovery Fund. Il Recovery Plan nella parte che riguarda la scuola dovrebbe contemplare l’edilizia scolastica, la formazione permanente del personale scolastico, la digitalizzazione e la valorizzazione degli istituti tecnici. 

Ad affermarlo è stata Lucia Azzolina che ha anticipato quali potrebbero essere i progetti da presentare per accedere ai fondi in arrivo dall’Europa.

In attesa che le decisioni europee si traducano in fatti, la scuola deve guardare intanto alla prossima legge di bilancio. Mettere fine al sovraffollamento delle classi resta il chiodo fisso della Ministra che tanto si è battuta contro le classi pollaio, così come si è sempre dimostrata sensibile alla carenza dei docenti di sostegno.

Sono proprio questi due punti all’ordine del giorno su cui punterà, precisando che per gli insegnanti di sostegno “dovremo affrontare il tema delle assunzioni, perché ne servono migliaia, ma devono anche essere specializzati. Ecco perché con il ministro dell’Università, Gaetano Manfredi, stiamo lavorando a un raccordo fra le scuole e le università che preparano il corpo docente. Sarà un percorso lungo, sono sincera”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia