Reclutamento scuola secondaria: articolazione, requisiti concorso, titolo studio e 24 CFU

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La legge di bilancio, modificando il decreto legislativo n. 59/2017, ha novellato il sistema di reclutamento nella scuola secondaria di primo e secondo e grado.

Ricordiamo come si articola il nuovo sistema, quali sono i requisiti per accedere al concorso, che diventerà l’unico canale di reclutamento (fermo restando l’esaurimento delle GaE), i titoli di studio che danno accesso alle classi di concorso e come si possono conseguire i 24 CFU.

Sistema di reclutamento: articolazione

Il nuovo sistema di formazione iniziale e accesso ai ruoli della scuola secondaria si articola in:

  • un concorso pubblico indetto su base regionale o interregionale
  • l’assunzione in ruolo
  • un percorso di formazione iniziale e prova
  • la conferma in ruolo, previa positiva valutazione del predetto percorso

Concorso, anno di formazione e prova e conferma in ruolo sono, dunque, gli step per poter diventare docente di ruolo nella scuola secondaria di primo e secondo grado.

Concorso: requisiti

Per i posti comuni:
  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  •  laurea (con piano di studio completo per l’accesso a quella classe di concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso richiesta (no 24 CFU) oppure
  • laurea + 3 anni di servizio svolti negli ultimi otto (no 24 CFU). Si partecipa per una delle classi di concorso per cui si ha  un anno di servizio.

Per i posti di insegnante tecnico-pratico:

  • diploma valido per l’accesso alla classe di concorso richiesta fino al 2024/15 (no 24 CFU) poi abilitazione o laurea triennale

Per i posti di sostegno:

  • requisiti (quelli per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP) più il titolo di specializzazione su sostegno.

Per chi accede solo con la laurea e non raggiunge il requisito delle tre annualità di servizio, i 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche costituiscono requisito di accesso

N.B. il conseguimento dei 24 CFU non dispensa dai CFU eventualmente mancanti nel piano di studi, che vanno integrati per l’accesso alla classe di concorso specifica.

Titoli di studio d’accesso

I docenti non abilitati e senza le tre annualità di servizio, come si evince da quanto sopra riportato, possono partecipare con la sola laurea e 24 CFU.

La laurea deve essere idonea all’insegnamento, ossia deve comprendere tutti i crediti previsti per accedere alla classe di concorso.

La validità del titolo di studio va verificata nelle tabelle allegate al DPR 19/2016, come modificato dal DM 259/2017.

Nella Tabella A, allegata al DPR 19/2016, sono riportate le classi di concorso per la scuola secondaria di primo e secondo grado e le corrispondenze con le classi di concorso di cui alle Tabelle A e D, allegate al decreto del Ministro della pubblica istruzione 30 gennaio 1998.

Nella Tabella B, allegata al DPR 19/2016sono riportate le classi di concorso a posti di insegnante tecnico-pratico per la scuola secondaria di primo e secondo grado e le corrispondenze con le classi di concorso di cui alla Tabella C allegata al decreto del Ministro della pubblica istruzione 30 gennaio 1998.

Classi concorso: Scarica il documento in formato PDF

Classi concorso e titoli studio:

Scarica la tabella A

Scarica la tabella B

Nuove classi di concorso. Regolamento in GU: è in vigore dal 23 febbraio

24 CFU

Quanto ai 24 CFU , possono essere acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare.

I crediti potranno essere acquisiti esclusivamente presso enti interni al sistema universitario o dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Si potranno acquisire per modalità telematica un massimo di 12 crediti. Potranno essere riconosciuti anche i crediti conseguiti nell’ambito di Master, Dottorati di ricerca, Scuole di specializzazione.

Sei crediti, inoltre, vanno acquisiti in almeno tre di questi ambiti disciplinari:

1) pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;

2) psicologia:

3) antropologia;

4) metodologie e tecnologie didattiche.

La certificazione dei 24 CFU, scriveva il Miur ad aprile 2018, è necessaria per partecipare al concorso.  Tabella Miur su come conseguirli e come certificare quelli già conseguiti

Qui l’elenco degli Atenei che attivano corsi per il conseguimento dei 24 CFU

Versione stampabile
anief banner
soloformazione