Reclutamento, Miur si confronti con il mondo della scuola. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Imma Scigliano – Credo che sia arrivato il momento di riflettere sul serio. Le recenti decisioni prese hanno creato forti malumori tra i docenti di ogni sottocategoria e grado d’istruzione.

Da tutte le parti giunge l’avviso che se le scelte effettuate non verranno riviste, una nuova stagione di contenziosi si aprirà.

DM in ruolo, DM esclusi dalle GAE, docenti della scuola dell’infanzia, GAE storiche del sud, tieffini (ved. articolo apparso su orizzonte scuola)…

Tutti stanno manifestando il proprio dissenso nei confronti della linea politica seguita dall’attuale Miur.

Alla luce del nuovo parere del CDS e chiarendo ancora una volta che il mondo della scuola è consapevole degli errori commessi dai precedenti governi (infatti gli insegnanti hanno risposto in modo evidente al momento opportuno), al fine di evitare altri disastri e costosi ricorsi (che il Miur dovrà pagare usando il denaro pubblico mentre i docenti coinvolti dovranno attingere le somme dal loro già magro stipendio) sarebbe opportuno che il Miur si confrontasse sul serio con il mondo della scuola.

Siete stati eletti per risolvere il caos ed invece avete generato più disordini.

La categoria dei docenti e la magistratura vi osservano, la prima non dimentica e la seconda è in attesa solo dei vostri passi falsi.

Versione stampabile
anief
soloformazione