Reclutamento. Livorno, FLC CGIL: 81 cattedre vacanti grazie al piano straordinario

Stampa

La FLC CGIL di Livorno denuncia quelli che sono stati i "pasticci" della Buona Scuola del Governo Renzi, che ha determinato la mancata assegnazione in ruolo di 81 cattedre per mancanza di aspiranti in GaE. 

La FLC CGIL di Livorno denuncia quelli che sono stati i "pasticci" della Buona Scuola del Governo Renzi, che ha determinato la mancata assegnazione in ruolo di 81 cattedre per mancanza di aspiranti in GaE. 

Il segretario generale della provincia di Livorno, Patrizia Villani, afferma: " il Governo ha stabilizzato gli inseriti nelle graduatorie ad esaurimento (bloccate dal 2006), spedendoli in giro per l’Italia, poi ha stabilito le regole in corsa, imponendo inutili paletti che, oltre a rendere le procedure infernali, inesatte e confuse per uffici e aspiranti, hanno spesso impedito di esercitare il semplice buon senso. “Risultato – annuncia Villa – solo a Livorno, 81 posti non sono stati assegnati nel 2015/16 per carenza di aspiranti dalla graduatoria ad esaurimento. Altri con pari requisiti e, talvolta anche con requisiti superiori, che avrebbero potuto ricoprirli, sono rimasti fuori semplicemente per regole sbagliate, pur continuando ad insegnare. "

La Villani, dunque, evidenza le regole inique stabilite dal piano straordinario di assunzioni, che ha spedito in giro per l'Italia molti docenti che sarebbero potuti rimanere nelle province di residenza, mentre altri insegnanti non hanno presentato domanda per non sottoporsi alle suddette regole, docenti che avrebbero potuto coprire le citate 81 cattedre.

Il segretario, infine, esprime il suo dissenso verso il prossimo concorso, definito "un assalto alla diligenza che, migliaia di altri legittimi aspiranti, come laureati precari, giovani preparati che tentano di conquistare il diritto a un posto che consenta di avere un minimo di stabilità per il futuro proprio e della famiglia".

Quanto affermato dalla Villani, soprattutto riguardo alle 81 cattedre non assegnate, è la testimonianza del fatto che il piano di assunzioni poteva essere meglio strutturato, permettendo a tanti docenti di non spostarsi e lasciare famiglie e affetti, fermo restando che molti trasferimenti sarebbero stati comunque inevitabili. 

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur