Reclutamento docenti, Pittoni (Lega): “Scollegato dalla realtà. Test a crocette pensati per eliminare i precari, non il precariato [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

“Difficile credere che la norma sul reclutamento dei docenti sia stata elaborata al ministero dell’Istruzione. Troppo pasticciata e, soprattutto, scollegata dalla realtà”.

Parole del senatore Mario Pittoni, responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega e vicepresidente della commissione Cultura a Palazzo Madama, pronunciate nel corso dell’ultima diretta con OrizzonteScuola TV.

“Impossibile – ha spiegato Pittoni – che al ministero non siano al corrente della gravità della situazione per quanto riguarda il precariato storico, che il prossimo anno scolastico rischia di restare a casa dopo aver a lungo tenuto in piedi il sistema facendo risparmiare lo Stato e accumulando un bagaglio di esperienza che sarebbe assurdo disperdere. Vanno riattivati e resi strutturali i percorsi formativi abilitanti all’insegnamento (Pas) collaudati con successo nel 2013, e chi ha tre annualità di esperienza sul sostegno deve poter accedere direttamente ai corsi di specializzazione. I relativi articolati si possono inserire nel decreto, mostrando finalmente attenzione per categorie negli ultimi anni bistrattate oltremisura. E via i test a crocette. Meccanismo che sembra quasi studiato apposta per eliminare i precari, non il precariato. Peraltro, come s’è visto, senza essere minimamente in grado – ha concluso Pittoni – di selezionare la qualità del corpo docente”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur