Reclutamento docenti, Ghizzoni (PD): “La riforma non menziona i 24 Cfu. Come saranno utilizzati? Dobbiamo dare risposte” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

“C’è un ritorno al passato, con l’inserimento di percorsi abilitanti. Io reputo improvvida la cancellazione della formazione iniziale de La Buona Scuola. Si poteva apportare qualche modifica, ma non ripartire da zero”.

Lo ha detto Manuela Ghizzoni, responsabile scuola del Partito democratico, intervenuta al talk in diretta su Orizzonte Scuola Tv.

Avremmo gradito una discussione preliminare più approfondita. Ci occorrerà un’opera di grande intelligenza per pensare il regime transitorio verso il nuovo sistema“, ha aggiunto Ghizzoni.

Per la responsabile scuola del Pd bisogna soffermarsi su un aspetto della riforma del reclutamento approvata dal Consiglio dei Ministri: “Non vengono mai citati i 24 Cfu. Migliaia di aspiranti docenti hanno conseguito questi 24 Cfu e non si fa mai menzione su come saranno utilizzati. Dobbiamo dare risposte“.

E ancora: “Se si vuole investire sulla formazione iniziale dei docenti occorre individuare il percorso giusto. Secondo i migliori studi internazionali questa acquisizione di competenze deve vedere l’alternanza di saperi teorici e di pratica, come aule simulate o un percorso riflessivo dopo il tirocinio. Serve un percorso unitario e coerente“.

Rispetto alle norme transitorie, prosegue la professoressa universitaria, si genera una proposta un po’ pasticciata, come quella di generare due graduatorie diverse”.

Io credo si debba immaginare di avere quote riservate di percorsi abilitanti, che lavorano almeno da tre anni nelle scuole statali, paritarie e il sistema di istruzione e formazione professionale“, conclude Manuela Ghizzoni.

LO SPECIALE DI ORIZZONTE SCUOLA TV

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur