Reclutamento, Bussetti: laurea e poi concorso, vincolo quinquennale

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti, nel corso di un’intervista rilasciata al Giorno, è intervenuto ancora sul nuovo reclutamento, ribadendo quanto già affermato in precedenza su concorsi e mobilità.

Concorsi

Il Ministro ha ribadito che i concorsi saranno l’unico canale d’accesso all’insegnamento.

Il titolo richiesto sarà la laurea, in modo da avere in cattedra docenti giovani.

I concorsi saranno banditi soltanto per le classi di concorso e nelle regioni in cui vi sia necessità.

Vincolo quinquennale

I vincitori di concorso non potranno partecipare alla mobilità per cinque anni, assicurando la continuità didattica e superando il problema della cattedre che restano scoperte.

Versione stampabile
anief
soloformazione