Reclutamento, Anief: dalla proroga validità graduatorie concorsi all’assunzione da GPS. Le proposte

WhatsApp
Telegram

Il sindacato Anief, presente alla riunione con i Dirigenti del Ministero dell’Istruzione e del Merito, ha illustrato delle proposte ampie ed articolate sul reclutamento. La riunione è stata aggiornata. 

La proposta del Ministero per una soluzione transitoria al problema del reclutamento verte su due punti

PROPOSTE ANIEF RECLUTAMENTO

Riattivazione del doppio canale di reclutamento e semplificazione formazione iniziale

Almeno nella gestione della fase transitoria, attualmente limitata alle assunzioni su posti di sostegno, Anief chiede l’utilizzo delle GPS per assunzioni da prima fascia nonché da seconda fascia
con conferma dei ruoli dopo il conseguimento dell’abilitazione o della specializzazione. Le assunzioni devono avvenire su tutti i posti comuni e di sostegno vacanti e disponibili che
residuano dopo le immissioni in ruolo, salvi i posti per i concorsi banditi per il reclutamento del personale docente di primo e secondo grado.

Bisogna semplificare le procedure di accesso ai ruoli: dopo positiva valutazione del percorso annuale di formazione e prova il docente, in possesso di abilitazione all’insegnamento o di
specializzazione, è assunto a tempo indeterminato e confermato in ruolo. La conferma nei ruoli per i candidati assunti con riserva dalla seconda fascia avviene soltanto dopo il conseguimento
dell’abilitazione o della specializzazione su posti di sostegno.

Gli aspiranti inseriti nella seconda fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze sono ammessi in sovrannumero ad appositi corsi universitari annuali di abilitazione e specializzazione. Al termine dell’anno di specializzazione le università accordano, sulla base di un esame finale, il conseguimento dell’abilitazione o della specializzazione per le attività di sostegno. La negativa valutazione dell’esame finale consente la reiterazione del percorso. Fino alla messa a regime del nuovo canale di reclutamento nella scuola secondaria devono essere prorogati i termini di accesso ai ruoli per i titoli ITP.

Deve essere garantito immediatamente lo svolgimento dell’ultimo bando di concorso di accesso al corso abilitante ed eliminato l’accesso a numero programmato al TFA sostegno o almeno adeguato alle effettive esigenze.

Risulta necessario coordinare anche le norme di reclutamento per il personale della scuola primaria e dell’infanzia dove deve trovare la stabilizzazione il personale delle sezioni primavera.

Validità graduatorie concorsi già svolti

Al fine di semplificare le procedure di reclutamento sono da prevedere:

– la proroga della validità delle graduatorie di tutti i concorsi ordinari affinché il personale valutato idoneo per aver superato tutte le prove concorsuali sia assunto a tempo
indeterminato;
– l’integrazione delle graduatorie dell’ultimo concorso straordinario-bis con tutti gli aspiranti che hanno partecipato alla procedura a fronte del numero modesto di assunzioni effettuate.

Riattivazione organico aggiuntivo

Al fine di tenere conto delle esigenze di personale scolastico connesse all’attuazione, a regime, del PNRR e dell’obiettivo di migliorare i risultati scolastici di cui alle riforme che interessano il sistema di istruzione primaria e secondaria, per tutta la durata della sua attuazione, è da prorogare l’assegnazione alle istituzioni scolastiche statali di un organico aggiuntivo di personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario.

Conferma nei ruoli

Per la valorizzazione e la tutela di esperienze professionali già positivamente formate e impiegate, sono da prorogare i contratti a tempo indeterminato, stipulati con clausola rescissoria, del
personale docente e dirigente assunto in esecuzione di provvedimenti cautelari giurisdizionali, previa valutazione positiva dell’anno di prova.

Assunzioni abilitati all’estero

Data l’assenza di procedure abilitanti ormai da molti anni, risulta necessario ricorrere, per il personale scolastico, all’acquisizione di titoli esteri che comporta però lunghi tempi per il
riconoscimento della validità del titolo stesso e impedisce di fatto la stipula dei contratti per docenti in effetti in possesso di abilitazione.

Docenti IRC ed educatori

Nel decreto Milleproroghe sono prorogati i termini per l’espletamento del concorso per i docenti precari di religione cattolica, che ad avviso di Anief deve essere semplificato sul modello del primo concorso straordinario del personale della scuola primaria. Ciò rappresenterebbe un giusto ristoro rispetto alla recente sentenza della Corte di giustizia europea.

È da sollecitare l’attivazione di procedure straordinarie per l’assunzione degli educatori: sono da destinare tutti i posti vacanti e disponibili al personale con più di 24 mesi di servizio a tempo determinato nelle istituzioni scolastiche del servizio nazionale d’istruzione.

Adeguamento dell’organico di fatto all’organico di diritto per assunzioni senza vincoli di mobilità

Per garantire la continuità scolastica è da rivedere la definizione delle piante organiche, anche per le scuole italiane all’estero. Bisogna prevedere l’adeguamento dell’organico di fatto all’organico di diritto in assenza di ragioni sostitutive, specialmente su posti di sostegno in deroga da anni e necessari alle effettive esigenze.

Leggi il documento completo delle proposte Anief sul reclutamento

Il resoconto dell’incontro di ieri

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur