Realizzazione di reti locali, cablate e wireless nelle scuole: come partecipare al bando

Stampa

Il bando, pubblicato dal Ministero dell’Istruzione all’interno del complessivo Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), è finalizzato alla realizzazione di reti locali, sia cablate che wireless, all’interno delle istituzioni scolastiche.

La misura prevede la realizzazione di reti che possono riguardare singoli edifici scolastici o aggregati di edifici con il ricorso a tecnologie sia wired (cablaggio) sia wireless (WiFi), LAN e WLAN.

Chi può partecipare

Istituzioni scolastiche statali e Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA), localizzati nelle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto

Tipologie di interventi ammessi

Gli interventi ammessi a finanziamento rientrano in diverse categorie:

  1. Realizzazione o il potenziamento delle reti locali cablate e wireless degli edifici scolastici, utilizzate dalle scuole a fini didattici e amministrativi, comprensivi di fornitura di materiali e strumenti per la realizzazione di cablaggi strutturati
  2. Servizi di progettazione delle reti, di collaudo e di assistenza al collaudo, di eventuale dismissione dell’esistente, di configurazione degli apparati acquistati e degli accessi
  3. Servizi di manutenzione, assistenza e gestione fino al massimo di un anno dalla data di realizzazione
  4. Addestramento e formazione del personale interno della scuola all’utilizzo delle reti realizzate

Massimale di spesa

L’importo totale del finanziamento per ciascuna istituzione scolastica è determinato in base al numero complessivo degli studenti iscritti e al numero degli edifici scolastici attivi di competenza dell’istituzione scolastica.

Come partecipare

Entro il 14 Settembre 2021 il Dirigente Scolastico e il Direttore dei servizi generali e amministrativi possono accedere all’apposita area all’interno del sito dedicato al PON “Per la Scuola”, denominata “Gestione degli Interventi” (GPU), collegandosi al seguente indirizzo:

http://www.istruzione.it/pon/

e compilando i dati richiesti per l’adesione.

Come verranno valutate le candidature

La selezione delle candidature avverrà secondo la modalità “a sportello”, ovvero i fondi a disposizione verranno assegnati fino ad esaurimento delle risorse in base all’ordine cronologico di ricevimento delle domande.

Dove reperire tutte le informazioni

Il bando e il manuale operativo per la candidature sono reperibili al seguente link

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”