RAV, aggiornamento e revisione obiettivi prioritari. Alcuni consigli

Stampa

Fino al 30 giugno è possibile modificare il Rapporto di autovalutazione nel caso di mutate esigenze da parte della scuola.

Fino al 30 giugno è possibile modificare il Rapporto di autovalutazione nel caso di mutate esigenze da parte della scuola.

L'USR Lomabrdia, ricordando che l'aggiornamento è possibile a seguito della nota ministeriale Prot. N. 4173 del 15 aprile 2016, dà alcuni consigli utili per il riesame della procedura di autovalutazione:

  • Gli obiettivi di processo funzionali al raggiungimento dei traguardi devono essere espressi in forma osservabile e/o misurabile;
  • La definizione degli obiettivi deve considerare la valutazione dell’impatto e la fattibilità di ogni azione, in modo da finalizzare al meglio le risorse umane e finanziarie da mettere in campo nel processo di miglioramento;
  • Le priorità individuate non devono risultare esclusivamente e unicamente collocate in un’area in cui non vi sono indicatori nazionali di confronto (per esempio nell’area di cittadinanza e costituzione);
  • Il numero degli obiettivi di processo dovrebbe collocarsi in un range che va da un minimo di 4 a un massimo di 8, per ottimizzare le capacità di miglioramento della scuola.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!