Rassegna teatrale delle scuole italiane nel mondo. Oltreconfini dal 4 al 9 giugno 2019

Oltreconfini: Il Teatro incontra la Scuola costituisce una iniziativa culturale della Rete di scuole OTIS

La Rete delle scuole OTIS, costituita da scuole che posseggono un proprio laboratorio teatrale, è impegnata in attività di interscambio internazionale tra scuole italiane, scuole italiane all’estero e scuole estere.

E’ promossa dall’Associazione Culturale Scie-Scuola e Cultura Italiana all’Estero e nasce nell’ambito del progetto Oltreconfini: il Teatro incontra la Scuola”, ideato e coordinato dalla Prof.ssa Mariarosaria Lo Monaco, è sostenuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e dall’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio; patrocinato dalla Regione Lazio e dal Municipio I-Roma Cittá Metropolitana.

La rassegna rappresenta l’occasione di confronto tra tante differenti esperienze teatrali, scaturite tutte dalla ricerca di nuovi percorsi in una didattica innovativa ed inclusiva, che mira al conseguimento di obiettivi comuni.

Il teatro costituisce uno straordinario strumento didattico, che ha una ricaduta clamorosamente positiva sui singoli, sul singolo gruppo, sulla singola scuola, ma anche sulla totalità dei partecipanti ad iniziative di più vasto raggio.

Educare alla teatralità significa spingere i ragazzi ad un costante esercizio di accettazione di sé, di autostima, di superamento delle proprie paure in nome di una impresa, che coinvolge altri individui e perciò porta all’accrescimento della propria sensibilità, alla generosità, al miglioramento di se stessi, al passaggio dall’egocentrismo e dall’egoismo all’altruismo, al trasferimento dell’attenzione dal proprio interesse a quelle che sono le esigenze del gruppo nella sua totalità. Interagire con gli altri
significa poi, naturalmente, anche precisione, controllo e disciplina, capacità di relazionarsi in ogni momento, senza interruzioni e senza eccezioni, in un’ottica globale.

Il laboratorio teatrale , dunque, diventa il luogo, dell’inclusione, del rispetto, dell’armonizzazione delle differenze, del lavoro corale nel quale ciascuno deve sempre recitare la propria parte. E’ il teatro lo strumento creativo capace di promuovere il dialogo interculturale attraverso una attività formativa dal punto di vista della crescita individuale e culturale, in unottica interdisciplinare , ma pure, al contempo, piacevole, divertente e sempre nuova.

La rassegna costituisce l’occasione per rendere visibile il lavoro svolto dai vari laboratori nel corso dell’anno, ovvero la risultante di tante strategie, di tante idee, di tanta fatica messa in campo per far davvero crescere i ragazzi. L’ottica non è soltanto quella puntata sulla singola scuola, ma quella che è attenta alle altre realtà che rispondono a differenti tipologie e che insistono su territori non solo romani, non solo italiani, non solo europei, ma addirittura mondiali. E’ preziosa l’occasione della conoscenza, della scoperta, del confronto tra tante pratiche che, se pure non costituiranno esempi di perfezione, testimonieranno, in ogni caso, l’impegno, la dedizione e la generosità.

In questa ottica la rete Otis continua nello sviluppo di programmi di ricerca educativa e didattica volti sempre a costruire esperienze ed attività artistiche, in particolare teatrali, che abbiano il carattere
della trasferibilità, sul piano didattico e su quello organizzativo, del dettato dell’Articolo 3 della Costituzione che mira alla rimozione di tutti gli ostacoli che limitano la libertà e l’eguaglianza dei cittadini e impediscono il pieno sviluppo della persona umana.

OLTRECONFINI: Il Teatro incontra la Scuola
XI edizione 4-9 giugno 2019 – Piccolo Eliseo Roma
La Rassegna Teatrale delle Scuole nel Mondo

 

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste