Rapporto Autovalutazione. E’ necesaria la delibera da parte degli organi collegiali sulle azioni di miglioramento?

WhatsApp
Telegram

Entro il mese di Luglio, le scuole dovranno compilare entro il 31 luglio il rapporto di autovalutazione (RAV).

Entro il mese di Luglio, le scuole dovranno compilare entro il 31 luglio il rapporto di autovalutazione (RAV).

Secondo la nota del 25 giugno 2015, le scuole devono completare la compilazione del RAV entro il 31 luglio prossimo ed inserirlo nel portale predisposto, anche se non sarà  oggetto di pubblicazione; a partire dal 1° settembre, le scuole potranno riaprire il RAV per eventuali adattamenti e correzioni che ritenessero opportune.

Ricordiamo che al rapporto di autovalutazione dovrà seguire un piano di miglioramento della scuola.

Il RAV, in quanto analisi della situazione della scuola, non deve essere sottoposto a delibera da parte degli organi collegiali.

Dopo la pubblicazione, probabilmente nel mese di settembre, si dovrà redigere il piano di miglioramento che consisterà in una serie di azioni volte a colmare i gap evidenziati nell'autovalutazione.

Si dovranno indicare le azioni, le priorità da raggiungere, i traguardi e concretizzare gli obiettivi di processo.

Si attendono indicazioni da parte del Ministero circa gli strumenti ed eventuali modellli di riferiemnto per il piano.

Ad ogni modo, sia il RAV che il piano di miglioramento dovranno essere inseriti nel POF del prossimo anno in ottica triennale. POF che dovrà essere approvato dagli organi collegialli.

Resta da dire che non potrà esserci alcun piano di miglioramento che si concretizzi senza la collaborazione da parte di tutto il corpo docente, la condivisione e l'approvazione restano, al di là delle norme, una necessità.

Tutto sul RAV

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur