Rapporto alunni, nel 2016 un insegnante ogni 9,75 alunni. Fedeli: necessari altre 25mila posti stabili

WhatsApp
Telegram

Dal 2014 al 2016 i dati che riguardano il rapporto alunni/insegnanti ha subito un calo considerevole.

Infatti, nel 2014, nella primaria, secondaria di I e II grado il rapporto era di 12 a 1. Si tratta di numeri che avevano subito il taglio dell’era Tremontei-Gelmini.

La media europea nel 2014 era di 14 a 1 nella primaria e 12 a 1 nella secondaria. Tra i paesi europei con il più alto rapporto c’era la Francia con 19 a 1 nella primaria e 13 a 1 nella secondaria. In Germania 15 a 1 e 13 a 1.

Ad ogni modo, nel 2016, a seguito delle nuove assunzioni, il rapporto tra docenti ed alunni scende. Così per la primaria andiamo sui 9,5 alunni ogni insegnante, mentre per la secondaria gli alunni sono 9,83.

C’è da dire che questi dati non prendono in considerazione la situazione dell’edilizia scolastica né i sistemi particolari, come quello italiano dell’inclusione.

Ciò spiega come, nonostante il rapporto tra docenti ed alunni sia tra i più bassi in europa, la scuola ne richieda di nuovi.

Non è un caso, ad esempio, che il Ministro Fedeli abbia lanciato l’allarme al Ministro Padoan sulla stabilizzazione di altri 25 mila posti dall’organico di fatto , che sono necessari per un corretto avvio del prossimo anno scolastico.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato