Il rap arriva nel POF di un ITIS sardo

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Il rap arriva nelle aule scolastiche e non in quelle del liceo musicale, ma nell’offerta formativa dell’Istituto tecnico “Levi” di Quartu, a Pitz’e Serra, in Sardegna.

Francesco Caddeo, in arte Infa, giovane precario di 28 anni, proveniente da Monserrato, lo ha proposto alla scuola ed è così diventato un insegnante di rap.

Si tratta di quattro ore settimanali destinate a venti studenti. Tra di essi, sette ragazze.

Red – Il rap arriva nelle aule scolastiche e non in quelle del liceo musicale, ma nell’offerta formativa dell’Istituto tecnico “Levi” di Quartu, a Pitz’e Serra, in Sardegna.

Francesco Caddeo, in arte Infa, giovane precario di 28 anni, proveniente da Monserrato, lo ha proposto alla scuola ed è così diventato un insegnante di rap.

Si tratta di quattro ore settimanali destinate a venti studenti. Tra di essi, sette ragazze.

“Si esprimono in modo diverso con il rap rispetto ai maschi”, ha spiegato Caddeo ai microfoni dell’Unione Sarda.

Molto attesi gli esiti dell’iniziativa, visto che la musica rap non gode proprio fama di essere educativa…

Versione stampabile
anief anief
soloformazione