Rampelli (Fratelli d’Italia): “Le parole di Draghi sulla riapertura delle scuole si trasformino in atto concreto”

Stampa

“Le parole del premier Draghi sulla possibilità di ‘riaprire le scuole primarie e dell’infanzia anche in zona rossa dopo Pasqua’ non restino solo un annuncio ma si trasformino in un atto concreto”.

Così in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fratelli d’Italia.

“Dal Conte II all’ultimo Decreto sulle restrizioni abbiamo assistito a tutto e il contrario di tutto. Mentre si chiudevano le scuole, che a detta della scienza non sono il primo anello del contagio da Covid, sono stati lasciati aperti i parchi pubblici dove bambini e ragazzi si riversano spesso senza alcuno di quei controlli che sono al contrario garantiti dal sistema scolastico e da quello socio educativo. Un paradosso che costringe senza motivo in casa oltre 7 milioni di alunni. Il Governo cessi i cinguettii e riapra le scuole anche in zona rossa”. 

Covid, Draghi: “Scuole aperte dopo Pasqua per i più piccoli nelle zone rosse se le condizioni lo permetteranno” [VIDEO]

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur