Rampelli: chiediamo le risorse per motoria alla primaria

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Anche in questa legislatura si sta lavorando in commissione sulle proposte di legge per introdurre l’obbligo dell’educazione motoria nella scuola primaria.

Il testo depositato reca anche la firma dei deputati Mollicone e Frassinetti, da sempre sensibili alla materia. Riteniamo importante che, nel rispetto del bambino e dei suoi ritmi di crescita, si utilizzi la cultura e la pratica sportiva come elemento essenziale dello sviluppo integrale della personalità.

Chiediamo al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti, di stanziare le risorse necessarie nella legge di Bilancio – come del resto già accade in diversi stati occidentali – per sostenere l’educazione motoria nella scuola primaria”.

Lo afferma Fabio Rampelli, vice presidente della Camera.

“Si tratta – prosegue – di uno strumento insostituibile di prevenzione ai fenomeni di devianza giovanile e di obesità infantile, ma anche un modo per conoscere il proprio corpo e competere amatorialmente nella correttezza e nella lealtà. Una vera e concreta iniezione di educazione civica praticata sui campi di gioco”.

Laureati in Scienze motorie alla primaria: possibili 12mila assunzioni

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione