Ragusa, insediamento nuovo Osservatorio Provinciale contrasto dispersione scolastica e promozione successo scolastico e formativo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Si insedia nella giornata di oggi il nuovo Osservatorio Provinciale per il contrasto alla dispersione scolastica e per la promozione del successo scolastico e formativo, con sede presso l’Ufficio IX – Ambito territoriale per la provincia di Ragusa.

L’organo, presieduto dalla Dott.ssa Melina Bianco, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, è costituito da rappresentanti della Prefettura, Procura per i minorenni, Dipartimento di giustizia minorile, Guardia di finanza, Dirigenti Scolastici Coordinatori Osservatori d’Area e Capofila reti di Ambito e di formazione, Docenti utilizzati per il contrasto della dispersione, Asp Ragusa, Enti locali, Rappresentanti Sindacali provinciali del comparto scuola.

L’Osservatorio Provinciale avrà molteplici compiti, fra questi quello di elaborare un Piano provinciale di interventi integrati che tenga conto delle esperienze già realizzate e dei nuovi scenari socio-organizzativi che coinvolgono il sistema scolastico, individuare criteri per la costituzione delle reti di scuole (Osservatori di Area) presenti in aree territoriali connotate da disagio socio-economico-culturale, a rischio di dispersione scolastica e devianza minorile, coordinare le iniziative dei singoli Osservatori di Area, monitorare i fenomeni di dispersione scolastica, in raccordo con la Direzione Generale dell’U.S.R. per la Sicilia, favorire e sostenere il rapporto fra le Scuole e gli Enti operanti nel territorio, in modo da attuare la massima integrazione degli interventi per la realizzazione dell’offerta formativa, promuovere forme di aggiornamento e formazione degli operatori dei diversi servizi coinvolti nella lotta alla dispersione scolastica. Ed ancora promuovere e sostenere le iniziative inter-istituzionali volte alla prevenzione delle diverse forme di devianza e disagio infantile-giovanile, promuovere e sostenere le iniziative inter-istituzionali volte alla tutela e alla prevenzione dell’ abuso e/o dei maltrattamenti dei minori, promuovere e sostenere le iniziative interistituzionali orientate all’integrazione delle persone di altra nazionalità.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione