Raggi: penso a riapertura scuole a luglio come centri estivi. Bambini devono recuperare legami sociali

Stampa

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, prevede una possibile apertura delle scuole nel mese di luglio con funziona ricreativa. 

Lo fa parlando della fase 2, ossia la fase che condurrà alla riapertura del Paese, ossia l’allentamento delle misure restrittive con l’apertura di attività produttive e non.

Queste le Sue parole, come leggiamo su HUFFPOST:

“Le scuole? Ritengo che già dal mese di luglio si possa pensare a una riapertura tipo centri estivi, anche perché i bambini credo che stiano sviluppando delle cattive abitudini, dei turbamenti. I bambini che non posso entrare in contatto con i loro simili non hanno uno sviluppo corretto. Se si potesse riaprire tipo centri estivi, magari con due turni, mattina e sera, potrebbe essere un’idea. Tutto ovviamente sulla base dei dati epidemiologici”.

Dunque, la Sindaca pensa ad un’apertura con doppio turno, al fine di far proseguire lo “sviluppo sociale” dei bambini.

Per quanto riguarda il trasporto, la Raggi ha affermato che, nell’ambito della fase 2, sarà privilegiato il trasporto in bicicletta o mezzi dolci come il monopattino. 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur