Radamante: Tfa Sostegno, i laureati senza 24 CFU o 3 annualità di servizio possono ricorrere

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato Radamante – Il Decreto Miur n. 92/2019 pubblicato ieri, che disciplina il prossimo corso di specializzazione sul sostegno, prevede l’impossibilità di partecipazione per i docenti in possesso di laurea che non posseggano i 24 CFU richiesti o le 3 annualità di servizio specifico.

Radamante apre le azioni legali mirate per far partecipare al TFA sostegno tutti i docenti in possesso di laurea utile come titolo di accesso all’insegnamento.

L’Ufficio Legale dell’associazione europea Radamante ha previsto la possibilità di ricorrere per tutti i docenti in possesso di laurea utile all’accesso all’insegnamento nelle classi di concorso della secondaria di primo o secondo grado, ritenendo comunque illegittima la loro esclusione dalle procedure per il cosiddetto “TFA sostegno” che prenderà il via dopo la pubblicazione del bando essendo richiesto l’ulteriore requisito dei 24 CFU specifici o il servizio pari ad almeno 3 annualità. Scadenza adesione ai ricorsi 11 marzo.

Per aderire ai ricorsi promossi da Radamante per poter accedere al TFA Sostegno, clicca qui.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione