Racchella (Lega), Azzolina faccia chiarezza su docenti periti agrari

Stampa

“Assurdo che i docenti con diploma di Perito agrario possano insegnare nelle officine meccaniche senza possedere le dovute conoscenze in materia.

Non è colpa di questi insegnanti, ai quali va tutto il nostro rispetto e la nostra solidarietà, ma di quella sinistra che quattro anni fa ha unificato le classi di concorso ‘laboratorio meccanico tecnologico’ ed ‘esercitazione di officina meccanica agricola e macchine agricole’. Un controsenso non solo sotto l’aspetto didattico, ma soprattutto sotto quello dell’incolumità degli alunni stessi, che si trovano in un ambiente dall’elevato rischio sicurezza insieme a docenti il cui profilo di studi non prevede nessuna conoscenza nell’uso e nella conduzione delle macchine utensili.

Dunque una scelta deleteria che penalizza sia studenti che professori. Ho presentato in proposito un’interrogazione al ministro Azzolina sollecitandola a chiarire se intende ripristinare o meno la doppia classe di concorso a cattedre e posti di insegnamento. Ricordo che, con il Decreto Scuola, la riapertura delle graduatorie provinciali triennali per la copertura dei posti a partire dall’anno scolastico 2020/2021 è ormai imminente”.

Lo dichiara il deputato della Lega Germano Racchella, componente della commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia