Quota 96. Uil: Il Parlamento risolva rapidamente

di redazione
ipsef

UIL scuola – Le stesse forze politiche che con il loro voto hanno creato il problema, lo risolvano, prima dell’inizio dell’anno scolastico

UIL scuola – Le stesse forze politiche che con il loro voto hanno creato il problema, lo risolvano, prima dell’inizio dell’anno scolastico

Il Parlamento  è chiamato a dare soluzione al problema del personale della scuola doppiamente penalizzato dalla legge Fornero (quota 96). Si tratta di ripristinare la norma specifica che lega il pensionamento ai tempi dell’anno scolastico, anziché dell’anno solare. La Uil Scuola in prima fila su tale rivendicazione ha promosso ricorsi per circa 2.500 persone.

Si è trattato di un’azione di pressione molto forte. Esponenti politici, di Governo, gruppi e commissioni parlamentari, hanno condiviso la nostra rivendicazione. Tale condivisione, tuttavia, non è sufficiente a risolvere la questione. La soluzione era e rimane nella individuazione delle risorse, che sono state contabilizzate a risparmio dal Governo Monti.

Si tratta ora in sede parlamentare di passare dalle dichiarazioni ai fatti, alle decisioni finanziarie. Le stesse forze politiche che con il loro voto hanno creato il problema  –  rilancia il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna – lo risolvano, prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione