“Quota 96”: secondo il tribunale di Roma è la Corte dei Conti ad avere la competenza

Di
WhatsApp
Telegram

red – Inizia il ping pong tra i tribunali. Il giudice del lavoro di Oristano, qualche giorno fa ha dato ragione ai docenti che a causa della legge Fornero che non ha preso in considerazione le peculiarità della scuola in campo pensionistico. Il giudice di Roma, invece si è dichiarato incompetenze e ha demandato la questione alla Corte conti.

red – Inizia il ping pong tra i tribunali. Il giudice del lavoro di Oristano, qualche giorno fa ha dato ragione ai docenti che a causa della legge Fornero che non ha preso in considerazione le peculiarità della scuola in campo pensionistico. Il giudice di Roma, invece si è dichiarato incompetenze e ha demandato la questione alla Corte conti.

Ricordiamo che già il Tar del Lazio in una sentenza aveva dichiarato competente sulla questione il Giudice del Lavoro, adesso il Giudice del lavoro rimanda alla Corte dei Conti. Un gioco al rimpiattino.

Da canto loro i docenti di "Quota 96" continueranno le azioni legali in tutti i tribunali, siano essi Tar, Giudice del lavoro o Corte dei conti. E ad analizzare la prima sentenza favorevole del giudice di Oristano, non crediamo difficile che ,al di là della sede, ai docenti in questione i Giudici non riconosceranno di aver subito un torto.

Prima vittoria "Quota 96". Pensioni negate ai docenti, Ministero condannato per abuso di potere

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA