Quota 96. Il piano B di Renzi: andranno in pensione anticipata con penalizzazione

Di
WhatsApp
Telegram

redazione – Sarebbe questo, secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, il piano B del Premier Renzi per Quota 96. Probabilmente non si tratterà di un intervento ad hoc.

redazione – Sarebbe questo, secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, il piano B del Premier Renzi per Quota 96. Probabilmente non si tratterà di un intervento ad hoc.

La riforma Fornero è una riforma fondamentale per tenere a posto i conti dello Stato, è una cosa triste, ma è così. Sia perché l’aspettativa di vita in Italia è aumentata, sia perché i conti dell’Italia bene non stanno e il sistema pensionistico non poteva ancora reggere.

Una riforma che fa discutere, che blocca il turn over, che presenta al suo interno dei bug che vanno dagli esodati ai Quota 96, per parlare dei più discussi. Problemi che nascono da un ingresso senza mediazioni della riforma.

La storia dei Quota 96 la conosciamo tutti e soprattutto le difficoltà per il reperimento della copertura finanziaria.

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 121mila

Ieri si è vissuto l’ultimo atto di una lunga trafila durata 2 anni e della quale non si vede ancora la fine.

Dopo la bocciatura dell’emendamento il Premier è intervenuto, anticipando di un intervento ad hoc che va oltre i 4mila dei Quota 96.

Di cosa si tratta?

Secondo le indiscrezioni raccolte da OrizzonteScuola e, come tali, da prendere con il beneficio dell’inventario, l’intervento che il Governo si sta apprestando ad emanare ha un valore strutturale e mira ad inglobare tutti i casi di "limbo pensionistico".

Il Decreto conterrebbe la possibilità di prepensionamento con penalizzazione per chi si ritira prima dei 66 anni.
Una penalizzazione che sarà proporzionale, tenendo conto delle condizioni di lavoro.

Lo scopo è risolvere molti bug, sebbene non riuscirà a risolverli tutti, in essi si vorrebbe far rientrare il problema dei Quota 96.

Non, quindi un intervento ad hoc, ma il suo inserimento in una riforma strutturale più ampia.

Ripetiamo, si tratta di indiscrezioni, la cui veridicità va appurata, ma che parzialmente coincidono con quanto affermato da Renzi di volere un intervento che vada oltre i 4mila.

Molti Quota 96 erano già disposti a rinunciare al TFS pur di andare in pensione, lo saranno anche vedendosi decurtare la pensione?

Quota 96, non tutto è perduto. Puglisi "siamo certi che Governo interverrà"

Quota 96. Votato l’emendamento che boccia il pensionamento ad Agosto
I commenti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur