Quota 96: domani la sentenza tanto attesa della Corte dei Conti

Stampa

Red – Domani dovrebbero finire i giorni dell’attesa per i docenti della Quota 96, bloccati nella possibilità di andare in pensione avendo tutti i requisiti e i diritti della normativa pre Fornero, che non ha tenuto conto della specificità del settore scuola.

Red – Domani dovrebbero finire i giorni dell’attesa per i docenti della Quota 96, bloccati nella possibilità di andare in pensione avendo tutti i requisiti e i diritti della normativa pre Fornero, che non ha tenuto conto della specificità del settore scuola.

I pensionamenti della scuola scattano dal 1 settembre e i requisiti richiesti si fermano al 31 agosto di ogni anno; invece per la Quota 96 i requisiti si fermano al 31 dicembre 2011, tagliando fuori dai pensionamenti circa 3.500 docenti. 
 
Per domani, 21 marzo, è attesa la sentenza della Corte dei Conti sulla legittimità di tale blocco, dopo che i docenti si erano appellati al TAR e al Consiglio di Stato. 
 
Speriamo di dare notizie positive, appena ne verremo a conoscenza, che pongano fine all’odissea della Quota 96 e diano una qualche possibilità di cattedre in più, visti i numeri risicati dei pensionamenti di quest’anno. 

Pensioni 2013, drastico calo rispetto 2012: da meno 30 a meno 50%. Scompaiono posti per precari e immissioni

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!