“Quota 96”. Chiesta ricognizione per numeri pensionandi coinvolti

di
ipsef

red – L’On Ghizzoni comunica tramite il proprio blog che è stato richiesto al MIUR che si avvii una ricognizione sul numero dei "Quota 96" coinvolti in modo da far luce sulle discrepanze tra i dati riferiti dal Ministero e quelli dell’Inps.

red – L’On Ghizzoni comunica tramite il proprio blog che è stato richiesto al MIUR che si avvii una ricognizione sul numero dei "Quota 96" coinvolti in modo da far luce sulle discrepanze tra i dati riferiti dal Ministero e quelli dell’Inps.

"Nella prima seduta, – afferma la Ghizzoni – il comitato ristretto ha deciso all’unanimità di richiedere al MIUR di avviare velocemente una ricognizione degli aventi diritto alla pdl 249 (rafforzando la richiesta della mia interrogazione): tale decisione sarà formalizzata con comunicazione del Presidente al ministro Carrozza."

Infatti, secondo il Ministero i docenti coinvolti sono 3500 e secondo l’Inps 9000. Dato non da sottovalutare, dal momento che da ciò dipende l’entità della copertura finanziaria da richiedere

"Si è convenuto – conclude la Ghizzoni nella breve nota – che la platea da prendere a riferimento resta quella definita dalla relazione dell’INPS e non contestabile, ad oggi, con dati reali. Ecco perché ci siamo trovati tutti d’accordo nel sollecitare il MIUR ad attuare la ricognizione dei possibili aventi diritto."

In via informale si è anche discusso del percorso che potrebbe essere intrapreso parallelamente (come già annunciato dal presidente Boccia), di presentare un emendamento al DL 102 (IMU, CGI ed esodati)

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione