Quota 96. A breve la nota del Ministero. Possibile domanda prima del 15 agosto

Di
Stampa

redazione – Per l’avvio della procedura di pensionamento dei cosiddetti Quota96 del 2012 l’amministrazione sta predisponendo la nota contenente le indicazioni. Nei giorni scorsi vi abbiamo dato già delle anticipazioni, oggi completiamo con le ultime indiscrezioni da noi raccolte.

redazione – Per l’avvio della procedura di pensionamento dei cosiddetti Quota96 del 2012 l’amministrazione sta predisponendo la nota contenente le indicazioni. Nei giorni scorsi vi abbiamo dato già delle anticipazioni, oggi completiamo con le ultime indiscrezioni da noi raccolte.

Come anticipavamo, è molto probabile che le domande saranno due, una al MIUR e una all’Inps. Con molta probabilità, la domanda al MIUR sarà presentata in formato cartaceo. Ovviamente il modello di domanda sarà fornito direttamente dall’amministrazione e sarà appositamente predisposto.

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 120mila

La particolarità del modello consiste nel fatto che all’interno sarà contenuta una clausola per la quale il richiedente viene messo a conoscenza del fatto che il pensionamento è subordinato al contingente di 4mila posti massimi. Secondo quanto previsto dall’emendamento contenuto nel DL trasparenza (o Pubblica Amministrazione).

Le domanda da presentare con molta probabilità saranno due, una al MIUR e l’altra all’INPS. Quest’ultima stilerà un elenco dei pretendenti in base ai requisiti.

Obiettivo pensionamento 1° settembre 2014, tempo concesso per presentare domanda sarà di 15 giorni (questo almeno nelle intezioni, comunque suscettibili di variazioni), di conseguenza è presumibile che la data di avvio delle operazioni sarà poco prima di ferragosto.

Se tale tempistica dovesse subire dei ritardi, i docenti potrebbero prendere servizio il 1 settembre, per poi essere sostituiti dai supplenti in corso anno.

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur