Quota 96. Anche per il Miur 31 agosto vale 31 dicembre. Ma la lotta non finisce qui

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

di Giuseppe Grasso – Ebbene, la circolare che reca il n. di protocollo 0002085, emanata dal Miur ieri 1 ottobre 2013 e firmata dal capo Dipartimento dottor Luciano Chiappetta, dice quanto più volte è stato detto e spiegato dal Comitato Civico "Quota 96": e cioè che 31 agosto, per quanto riguarda il pensionamento nella scuola, vale 31 dicembre e che i requisiti si possono maturare, per l’appunto, entro quest’ultima data. Giusta legge 449/97 non a caso citata nella circolare suddetta. 

di Giuseppe Grasso – Ebbene, la circolare che reca il n. di protocollo 0002085, emanata dal Miur ieri 1 ottobre 2013 e firmata dal capo Dipartimento dottor Luciano Chiappetta, dice quanto più volte è stato detto e spiegato dal Comitato Civico "Quota 96": e cioè che 31 agosto, per quanto riguarda il pensionamento nella scuola, vale 31 dicembre e che i requisiti si possono maturare, per l’appunto, entro quest’ultima data. Giusta legge 449/97 non a caso citata nella circolare suddetta. 

Non bisogna farsi soverchie illusioni sull’andazzo futuro che concerne la ben nota faccenda dei lavoratori della scuola di Quota 96, i quali, ad ogni buon conto, hanno ottenuto un buon risultato grazie alla loro acribia e pervicacia nella lotta del loro diritto contro la legge Fornero che non ha tenuto conto della specificità del Comparto Scuola.

La circolare parla chiaro ed è stata emanata, come l’on. Ghizzoni del Pd ha confermato nel suo sito, per motivi puramente "conoscitivi", ossia di ricognizione dei dati concernenti gli interessati. Il che è importante, naturalmente, ma non ancora dirimente per l’esito favorevole della causa dei Quota 96. 

Un passo in più che era stato promesso dal Pd e che sarà infine, salvo errore, mantenuto. Ma la lotta non finisce qui. Sicuramente sarà necessario continuare a pungolare questo partito, sollecitandolo in tutti i modi e soprattutto facendogli vedere che la visibilità di questo mini-popolo di professionisti della conoscenza non svanisce né è mai svanita nel nulla.

Ma leggiamo un punto significativo della circolare in questione che reca la dicitura “Dichiarazione di possesso dei requisiti” : "Ai sensi dell’art. 59, c.9, della legge 449/97, i requisiti si intendono raggiunti anche se maturati entro il 31.12.2012".

Se ci atteniamo alla lettura della circolare scaricata nel blog facebook del CCQ96, i dirigenti del Miur sono finalmente usciti allo scoperto. E non poteva essere altrimenti. Le leggi non si modificano a piacimento, come in un perverso giochetto politico e come finora è stato fatto.

Oggi il re, a scanso di equivoci, è nudo per davvero. Senza infingimenti e senza mistificazioni. Immaginiamoci cosa succederebbe se al Miur dovessero appurare che i beneficiari della Pdl C249 siano davvero max 3.000 anziché, come voleva imporre artatamente l’Inps, 9.000… Non resta che augurarselo per il bene di questi onesti e caparbi lavoratori.

Quota 96. Il MIUR pubblica nota per il censimento dei docenti con i requisiti pensionistici pre riforma Fornero

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur