Quota 96. 4 mila beffati, 10mila in piazza. Madia tranquillizza

Di
Stampa

redazione – The day after tomorrow. Non si placa l’animosità dei pensionandi Quota 96 che l’altro ieri hanno visto morire le speranze di andare in pensione a fine agosto dopo lo stralcio dell’emendamento dal decreto a firma Ministro Madia. COBAS pronti a mobilitazione contro riforma Fornero.

redazione – The day after tomorrow. Non si placa l’animosità dei pensionandi Quota 96 che l’altro ieri hanno visto morire le speranze di andare in pensione a fine agosto dopo lo stralcio dell’emendamento dal decreto a firma Ministro Madia. COBAS pronti a mobilitazione contro riforma Fornero.

Mancanza di copertura finanziaria e di garanzie per il rispetto del tetto massimo di 4mila unità. Queste le ragioni dello stop da parte della Ragioneria dello Stato.

Adesso si raccolgono i pezzi, ma i Quota 96 non sono arginabili e promettono battaglia. Scenderanno in piazza e sono sicuri, dicono all’Huffingtonpost, che l’adesione sarà massiccia. E grazie all’appoggio dei precari contano di raggiungere "quota 10mila".

Seguici su FaceBook. Lo fanno già in 121mila

Intanto giungono rassicurazioni dalla politica. Ieri, il Ministro Madia ha voluto, ulteriormente, rassicurare la platea dei Quota 96, tra lo scontento de parlamentari in procinto di votare la fiducia al suo Decreto: "Nessuna retromarcia, l’impianto del testo uscito dal Consiglio dei Ministri è stato confermato. Alla Camera era stata inserita una norma sulla quota 96 che per varie ragioni non ha avuto le stesse condizioni per essere approvata al Senato. Il pacchetto scuola sarà affrontato in maniera strutturale entro la fine del mese". Il Ministro ha, di fatto, ribadito quanto già sostenuto da Renzi. Adesso si attendono i fatti.




Siamo, inoltre, in attesa di conferme o smentite circa le indiscrezioni sul provvedimento strutturale che riguarderà le pensioni e che vorrebbe coinvolti anche i Quota 96, prevedendo un prepensionamento con decurtazione di stipendio.

Sul piede di guerra anche i COBAS che, in un comunicato inviato in redazione, si sono dichiarati pronti ad indire una mobilitazione "per i lavoratori della scuola e per tutte le realtà coinvolte del lavoro pubblico e del privato, come passo essenziale della lotta di tutti i lavoratori/trici e dei precari per l’abolizione della riforma Fornero."

Quota 96, non tutto è perduto. Puglisi "siamo certi che Governo interverrà"
Quota 96. Votato l’emendamento che boccia il pensionamento ad Agosto
I commenti

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur