Quota 100, Salvini: sarà senza paletti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La quota 100 potrebbe potrebbe costare dall’anno prossimo 14,38 miliardi per arrivare a 19,84 nel 2021 secondo i calcoli dell’INPS.

Il calcolo si riferisce anche al ripristino della possibilità di andare in pensione con 41 anni di anzianità contributiva indipendentemente dall’età. La quota 100 integrale consentirebbe l’accesso alla pensione della gran parte di coloro che hanno maturato 41 anni di contributi con almeno 59 anni di età e quindi aver cominciato a lavorare a 18 anni.

Secondo l’INPS in questo modo si arriverebbe a 751.000 pensioni in più a fine 2019, considerando almeno 35 anni di contributi ed escludendo quindi chi ha 66 anni di età e 34 di contributi, ma non considerando gli abbattimenti degli anni di contributi in caso di contribuzione figurativa e del possibile ricalcolo degli importi per chi va in pensione con il metodo retributivo.

Salvini è scettico su questi calcoli perché ritiene che la spesa in realtà possa variare dai 6 agli 8 miliardi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione