In queste ore si sta cambiando opinione sull’inserimento degli abilitati nelle GaE?

di Lalla
ipsef

Vincenzo Di Silvestro (coordinatore docenti strumento musicali non inseriti in GAE) – Apprendiamo in queste ore che il Ministro Profumo sta cambiando opinione in merito all inserimento in GAE di noi docenti abilitati e immatricolati dal 2088 in poi. Come coordinatore del gruppo dei docenti di strumento musicale porto a voi il nostro rammarico se tutto questo fosse vero.

Vincenzo Di Silvestro (coordinatore docenti strumento musicali non inseriti in GAE) – Apprendiamo in queste ore che il Ministro Profumo sta cambiando opinione in merito all inserimento in GAE di noi docenti abilitati e immatricolati dal 2088 in poi. Come coordinatore del gruppo dei docenti di strumento musicale porto a voi il nostro rammarico se tutto questo fosse vero.

Da 2 anni siamo in possesso di un abilitazione che nella pratica non possiamo fare valere per essere al pari dei nostri colleghi immatricolati un anno prima e magari abilitati quest’anno.

Il nostro inserimento non sconvolgerebbe nessuna graduatoria e non provocherebbe nessun nuovo precariato poichè il 90% degli abilitati di strumento musicale lavoriamo su cattedra vacante anche dalla II fascia.

Ma rimanendo in tale fascia e non potendo accedere alle GAE ci vengono negati tutti i diritti che hanno i nostri colleghi,come accedere ad un posto "monotono di ruolo" anche se lavori da 5 anni con contratto annuale e non c’è nessuno in graduatoria prima di te.

Tutti ci chiediamo stamattina se è questo il governo che premia la meritocrazia oppure sono belle parole per far trascorrere il tempo senza che nulla cambi.

cordialmente

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare